La respirazione sott’acqua.

Inspira ed espira lentamente, proverai un rilassamento unico grazie alla mancanza della forza di gravita’, le tue gambe non avranno peso, letteralmente volerai. Per me respirare sott’acqua e’ come una meditazione, i tuoi sensi saranno piu’ acuti, riuscirai a sentire il rumore del tuo respiro, penserai al tuo respiro, dimmi quante volte hai pensato al tuo respiro? L’erogatore che ci permette di respirare e’ uno strumento meccanico ed emette un suono quando s’inspira, mentre quando si espira sentirai il rumore delle bolle d’aria, e’ mistico.

L’inspirazione avviene solo tramite la bocca, mentre l’espirazione avviene quasi principalmente dalla bocca, ma anche dal naso; per le prime volte bisognera’ cercare di capire come coordinare il respiro, ma con la pratica diventera’ piu’ facile. Respirare senza la maschera rendera’ l’esperienza ancora piu’ forte e piacevole, la sensazione diretta dell’acqua nel nostro viso ci aiutera’ a rilassarci maggiormente, pensa che gli apneisti respirano in superficie con solo il boccaglio senza maschera pr rilassarsi prima di fare il tuffo, l’acqua fredda su viso aiuta a rallentare i battiti cardiaci.

Muoviti lentamente, l’acqua e’ 800 volte piu’ densa dell’aria, sii idrodinamico e non usare le mani/braccia per nuotare, ti dico questo per evitare di entrare in affanno e quindi avere una respirazione non adeguata, l’affanno sott’acqua e’ da evitare, se dovesse capitarti fermati, riprendi il controllo del respiro, rilassati, pensa a che cosa ti ha provocato l’affanno e quindi correggiti.